Biblioteca della Musica

Per gli studenti, i musicisti, gli appassionati.. e non solo!

Strumenti a pizzico

- Chitarra:

Struttura: cassa a forma di otto, tavola rmonica e fondo piatti, fasce di altezza media, foro di risonanza rotondo, lunghezza della cassa tra i 45 e i 51 cm; tastiera suddivisa da tasti metallici incastonati, paletta con piroli e vite posteriori, sei corde; vari modelli.

Accordatura: MI LA RE SOL si mi(1).

Estensione: MI-do(3)

Notazione: mi-do(4), chiave di violino.

Forme derivate:

- Chitarra elettrica, spesso senza cassa di risonanza (ma con un corpo di legno pieno, "solid body guitar"), il suono viene amplificato elettronicamente e modificato in vario modo, si suona con plettro (piastrina di tartaruga o di materiale artificiale), estensione come sopra.

- Chitarra basso, quattro corde (come il contrabbasso).

- Chitarra hawaiana, cassa un po' più alta e larga rispetto alla chitarra normale, sei o più corde metalliche, durante l'esecuzione lo strumento viene tenuto orizzontale sulle ginocchia, e mediante lo scivolamento di un pettine o di un cannello metallico (bottleneck) premuto sulle corde si ottiene il tipico effetto di glissando (slide); viene amplificata elettricamente, senza cassa di risonanza, spesso a più tastiere con diverse accordature, anche con pedale.

 

- Mandolino:

Struttura (modello napoletano): a forma di pera, cassa formata da più sezioni di legno curve, senza fasce e con tavola di risonanza piatta, foro di risonanza rotondo od ovale; manico corto con al più venti tasti metallici, paletta per i piroli simile a quella della chitarra, quattro doppie corde, si suona con il plettro.

Accordatura: come il violino.

Estensione e notazione: sol-la(3), chiave di violino.

Varianti costruttive: modello portoghese con fondo leggermente curvato, Flachmandoline tedesco con fondo piatto.

Forme derivate:

- Mandola, stessa notazione, tuttavia suona un'ottava sopra.

- Mandolone (mandoncello), mandolino di basso.

 

- Liuto:

Struttura: cassa di risonanza convessa, composta da sottili sezioni di legno con tavola di risonanza piatta e foro di risonanza decorato; manico relativamente corto, largo, con cavigliere piegato all'indietro ("a collo di liuto") e con piroli posti lateralemnte; tastiera a tasti incastonati, il numero delle corde e l'accordatura variano storicamente e regionalmente, differenziandosi molto a seconda dei casi; si usa scrivere la notazione su una sorta di rappresentazione grafica della tastiera (tablatura per liuto).

 

 

 

- Banjo:

Struttura: cassa rotonda, superiormente chiusa da una membrana di risonanza, aperta nella parte inferiore (modello tedesco) oppure con un fondo di legno (modello inglese), intelaiatura in metallo (con tiranti a vite); manico lungo, tastiera con i tasti, quattro corde di metallo (anche con corda melodica superiore aggiuntiva).

Accordatura: come la viola.

Estensione: do-sol(2).

Notazione: do(1)-sol(3), chiave di violino.

 

 

- Balalaika:

Struttura: cassa semisferica a forma di triangolo; manico lungo, tastiera con i tasti, tre doppie corde; si suona con il plettro o con le dita; diverse accordature:

Balalaika piccolo: mi(2) mi(2) la(2), oppure si(1) mi(2) la(2), chiave di violino.

(Prima) Balalaika soprano: mi(1) mi(1) la(1), chiave di violino.

(Seconda) Balalaika soprano: la la re(1), chiave di violino.

Balalaika tenore: mi mi la, chiave di violino.

Balalaika basso: MI LA re, chiave di basso.

Balalika contrabbasso: MI(1) LA(1) RE, chiave di basso.

Estensione: fino a tre ottave.

 

 

- Zither:

Struttura: cassa di risonanza con telaio stretto; tastiera con cinque corde melodiche (29 tasti), fino a 42 corde di accompagnamento e di basso poste sopra la cassa di risonanza; lo strumento è posato su un cavalletto, le corde si percuotono con un anello di metallo; diverse accordature.

Estensione e notazione: corde di tastiera do-re(4) chiave di violino / corde di accompagnamento e di basso FA(1)-fa(1) chiave di basso.

 

 

 

 

- Arpa:

 

 

Struttura: 45-47 corde di diversa lunghezza (7-150 cm) tese in sequenza diatonica su una cornice triangolare; cornice: barra anteriore (colonna), mensola, collo (base meccanica con piroli) e corpo (cassa di risonanza) con listello per attaccare le corde, zoccolo con sette pedali (per l'innalzamento di semitono o di tono intero delle corde), anche un ottavo pedale per il prolungamento del suono.

Accordatura: do bemolle maggiore.

Estensione e notazione: Dob(1)-sol#(4), chiave di violino e di basso.