Biblioteca della Musica

Per gli studenti, i musicisti, gli appassionati.. e non solo!

Dateci un'occasione!

Però… c’è un però… ed è sempre quello che rovina ogni atmosfera e azzera ogni poesia: il costo dei biglietti. Da sempre sento dire da ogni parte che le orchestre italiane sono in crisi, che non ci sono fondi per i nostri musicisti, che nessuno va più a teatro e vedere una buona opera oppure ad ascoltare un concerto, che la musica cosiddetta “classica” non deve essere riservata ad una minoranza di pochi eletti ma deve poter essere fruibile da tutti, ma concretamente cosa si fa per renderla davvero accessibile al “popolo”?

Personalmente sono riuscita ad andare qualche volta alla Scala ad ascoltare le prove di alcuni concerti e poiché erano aperte al pubblico ed i fondi erano destinati ad opere di beneficienza, il costo dei biglietti era relativamente contenuto (considerato che i posti in platea non erano comunque avvicinabili e che ci siamo ritrovati sulle balconate della fila superiore, quasi sopra al lampadario!). Posso capire che ci siano delle serate di gran gala e che in determinate occasioni il costo del biglietto d’ingresso possa lievitare, ma in generale credo che la bellezza di un’opera, il valore di un musicista o il prestigio di un teatro non si possano e non si debbano misurare in base al costo dei biglietti ma si debbano valutare sulla base di ben altri parametri. Credo che ci siano moltissime persone come me, impiegati e lavoratori che guadagnano quello che guadagnano, che vorrebbero poter trascorrere delle serate meravigliose ma che non se lo possono permettere e che devono accontentarsi di ascoltare un cd nel proprio salotto, perdendosi la magia, gli odori, i colori e l’atmosfera di quelle serate. A me non sembra giusto e vorrei fare un appello: dateci la possibilità di venire a teatro, permetteteci di goderci i grandi spettacoli e le meravigliose opere che hanno disegnato la storia della Musica, consentiteci di ascoltare i concerti dei nostri bravissimi musicisti e delle più grandi orchestre del mondo; in cambio vi promettiamo eterna gratitudine e un bon ton impeccabile!